My Ethic Choice

nel mercato dei prodotti naturali

Posts Tagged ‘Mauro Bonaiuti’

La solidarietà: base strategica di sviluppo sociale

Posted by Jack Tisana su 3 novembre 2008

Da più parti possiamo trovare scritti circa l’importanza della solidarietà come elemento strutturale fondamentale della società; l’idea e ovviamente la sua realizzazione, è alla base del nostro possibile futuro.

Uno spunto di riflessione a partire da Ibn Khaldun 1 2 3 4

Lo studioso arabo Ibn Khaldun (1332-1406) considerava la “solidarietà di gruppo” il requisito primario della civiltà. «La civiltà ha bisogno dei valori tribali per sopravvivere, ma proprio quei valori vengono distrutti dalla civiltà. Specificamente, la civiltà urbana distrugge i valori tribali con i piaceri che indeboliscono i legami familiari e sociali e con i desideri artificiali rivolti verso nuovi tipi di cucina, nuove mode nell’abbigliamento, case più ampie e altre novità della vita di città». (Weatherford, 1994)


Annunci

Posted in solidarietà | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

La moneta copernicana

Posted by Jack Tisana su 24 ottobre 2008

“La moneta copernicana” è il titolo dell’ultimo libro di Marco della Luna e Nino Galloni.

Migliore rappresentazione condivisibile non potevano trovare!!!

Posted in futuro sostenibile | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

La rappresentazione condivisa

Posted by Jack Tisana su 2 ottobre 2008

Sabato scorso ho avuto il piacere di incontrare Mauro Bonaiuti, uno dei massimi esperti di “decrescita” in Italia, insieme a Fausto Piazza (interGas-BS) e Emanuele Sangiorgi (bilanci di giustizia), relatori della conferenza “Crescita, decrescita e felicità” a Borgosatollo.

Mauro Bonaiuti è docente di Economia all’Università di Modena e Reggio Emilia e fondatore di “Decrescita.it“, blog dedicato alla diffusione di questa “visione”.

Oltre a tutte le ottime informazioni che sono state trasmesse, una cosa mi ha colpito in maniera straordinaria: il concetto della “rappresentazione condivisa”.

In sintesi si tratta della capacità necessaria perchè una società possa operare dei cambiamenti: ecco perchè, nonostante possiamo percepire a livello individuale la necessità di cambiare, questi non possono avvenire fino a quando  non sono “rappresentati e condivisi” a livello sociale.

Ci sentiamo allora impotenti ma la colpa è solo nostra, del nostro individualismo.

Posted in pensieri | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »