My Ethic Choice

nel mercato dei prodotti naturali

Il peccato originale

Posted by Jack Tisana su 18 novembre 2008

Mi sono reso conto in questi mesi, in cui non perdo occasione di parlare dello SCEC e del suo Arcipelago, che tutti gli argomenti e le idee, portati alla ribalta dal popolo di buona volontà che i masanielli chiamano SCEiCchi, sono riconducubili ad una idea: la moneta-merce, la moneta con gli interessi.

Ho capito profondamente che questo E’ il fattore CHIAVE, il peccato originale del dissesto economico/sociale attuale.

Affrancarsi da questo concetto vuol dire affrancarsi da duemila e passa anni di storia e di azioni basate sul concetto che “soldi fanno soldi”; ecco perchè è così difficile sradicare questa pianta malefica.

Possiamo quindi essere profondamente grati a questa crisi che sta facendo emergere la vera natura delle cose, stigmatizzandone  il suo carattere diabolico; solo così abbiamo la grandissima opportunità di conoscere il male e quindi di prendere il giusto antidoto: la moneta libera dal debito, lo SCEC.

Il “commercio può essere etico solo se prima lo è il mezzo di scambio”; sappiamo che tutto nasce da qui, quindi, per giusti che siano tutti gli altri argomenti più o meno etici, di decrescita felice o di equo e solidale, serve prima cambiare le regole e lo SCEC è uno strumento abile e potente che consente, subito e democraticamente, questa transizione.

Allora puntiamo dritto su questo: serve una rappresentazione condivisa da tutti perchè maturi la capacità operativa di fare scelte abili per cambiare!

Guidiamo l’attenzione su questo punto; le forze che riusciremo a catalizzare tutte insieme si moltiplicheranno al punto che sarà più facile per tutti vedere questa matrix e quindi staccarsi da essa.

Annunci

2 Risposte to “Il peccato originale”

  1. DANEE said

    Possiamo quindi essere profondamente grati a questa crisi che sta facendo emergere la vera natura delle cose, stigmatizzandone il suo carattere diabolico; solo così abbiamo la grandissima opportunità di conoscere il male e quindi di prendere il giusto antidoto: la moneta libera dal debito, lo SCEC

    LO SCEC E’ DI NAPOLI MA POSSIBILE CHE NON RIUSCITE A COMPRENDERE L’IMPORTANZA DI AVERE UNA MONETA REGIONALE CHE SIA DELLA LOMBARDIA O LOCALE CIRCOSCRITTA AL TERRITORIO?FARSI UN ESAME DI COSCIENZA ALCUNE VOLE NON FA’ MALE!SE NON SI HANNO IDEE ED INIZIATIVE PROPRIE PERCHE’ METTERSI IN GIOCO?CMQ LA GENTE CI ARRIVERA’ NON E’ STUPIDA! DI SCIPIO ANNA http://www.associazioneianee.it

  2. jacktisana said

    Cara Anna,

    lo SCEC non è solo di Napoli, è di tutte le persone di buona volonta che hanno un’apertura di solidarietà. Sulle facciate degli scec c’è scritto: “di proprietà del portatore, distribuito gratuitamente, senza scopo di lucro, non crea debito”.

    Essere originali a tutti i costi? Perchè? se qualcuno ha già percorso e maturato esperienze condivisibili perchè non integrarle? Si è stupidi per questo?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: